Variabili in C

In questo articolo affronteremo le variabili in C, vedremo come si dichiarano e quali sono i tipi di variabili.

Una variabile rappresenta un’area della memoria RAM del computer nella quale è conservato un preciso valore che, durante l’esecuzione del programma, può essere modificato più volte.


Le variabili in C – quali nomi?

Ad una variabile viene dato un nome univoco (che non sia una parole chiave), tramite il quale verrà richiamata all’interno del programma.

Il linguaggio C è case sensitive, quindi ad esempio la variabile “prova” sarà diversa dalla variabile “PROVA” o anche da “Prova”.

Ci sono alcune parole chiave che non possono essere utilizzate dal programmatore, le elenchiamo di seguito:

char; int; float; long; double; short; signed; unsigned; enum; const; default; auto; break; continue; switch; case; while; do; for; if; else; goto; return; extern; register; static; sizeof; struct; typedef; union; void; volatile.

Inoltre, è consigliabile dare alle variabili nomi sensati, in modo da poter interpretare facilmente il loro significato.
Per poter memorizzare in una variabile un valore, in C non basta solo il nome, occorre identificarne il tipo, perché variabili di tipo diverso occupano in memoria uno spazio differente.

Tipi di variabili

int → numeri interi
float → numeri reali
double → numeri reali
char → caratteri alfanumerici

Qualificatori

Inoltre, questi tipi possono essere ampliati usando altri qualificatori: short, long, signed, unsigned.

I qualificatori short e long si applicano al tipo int.

Una variabile int dispone di 32 bit di memoria, quindi può contenere 232 valori diversi.
Il qualificatore short dimezza il numero di bit destinati alla variabile int, quindi, una variabile short int ha a disposizione 16 bit di memoria, e quindi 216 valori diversi.
Il qualificatore long raddoppia il numero di bit destinati alla variabile int, quindi, una variabile long int ha a disposizione 64 bit di memoria, e quindi 264 valori diversi.

I qualificatori signed e unsigned si applicano ai tipi “interi” int e char.
Il qualificatore signed permette di calcolare anche i valori negativi.

Prendiamo, ad esempio, una variabile short int, potrà rappresentare 216 valori diversi, ovvero 65536 . Se consideriamo valori unsigned, rappresenteremo positivi da 0 a 65535, se invece consideriamo valori signed rappresenteremo valori da -32768 a + 32767.
I tipi char e int, se non diversamente specificato vengono qualificati come signed.

In questo articolo abbiamo parlato delle variabili in C, di come dichiarale e quali sono i tipi, nel prossimo parleremo delle costanti.

Alcuni link utili

Realizzare un menù di scelta in C

Strutture complesse in C

Esercizio sulle struct in C

Typedef struct C

Media per riga e per colonna

Somma elementi diagonale principale di una matrice

Come sommare gli elementi della cornice esterna

Come sommare due matrici

Sommare dei numeri di una matrice

Matrice trasposta

Prodotto tra matrici

Ricerca elementi in una matrice

Inserire dati in una matrice

Tavola pitagorica in C

Array multidimensionali

Programma sui triangoli in C

Media dei numeri in un array

Array con numeri random

Quick sort in C

Selection sort in C

Merge sort in C

Insertion Sort in C

Autore dell'articolo: Cristina

Avatar per Coding Creativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *