libri-javascript-python

In JavaScript, le variabili e le costanti svolgono un ruolo fondamentale nella memorizzazione e manipolazione dei dati. Introdurremo anche il concetto di costante nel contesto di JavaScript, evidenziando l’uso della parola chiave const.

Dichiarazione in JavaScript di Variabili e Costanti

Nel contesto di JavaScript, è comune utilizzare la parola chiave const per dichiarare costanti e let per dichiarare variabili. La principale differenza tra const e let è che le costanti, una volta assegnato loro un valore, non possono essere riassegnate, mentre le variabili possono.

// Esempio di costante con const
const pigreco = 3.14;

// Esempio di variabile con let
let raggio = 4, area;
area = pigreco * raggio * raggio;
document.write(`L'area del cerchio di raggio ${raggio} è: ${area}`);

In questo esempio, pigreco è una costante e raggio è una variabile. La variabile area viene utilizzata per memorizzare il risultato di un calcolo.

Costanti in JavaScript

In JavaScript, la parola chiave const è utilizzata per dichiarare costanti. Tuttavia, a differenza di altri linguaggi, il significato di “costante” in JavaScript è più flessibile. Pur restando immutabile nel senso che non può essere riassegnata, una costante può ancora contenere un oggetto mutabile, come un array o un oggetto.

const listaNumeri = [1, 2, 3, 4, 5];
listaNumeri.push(6); // Consentito, poiché l'array è mutabile

Facciamo dunque un esempio Interattivo:

<head>
  <meta charset="UTF-8">
  <meta name="viewport" content="width=device-width, initial-scale=1.0">
  <title>JavaScript Variabili e Costanti</title>
  <script>
    function calcola() {
      const pigreco = 3.14;
      let raggio = document.getElementById("raggio").value;
      let area = pigreco * raggio * raggio;
      document.getElementById("risultato").innerHTML = `L'area del cerchio di raggio ${raggio} è: ${area}`;
    }
  </script>
</head>
<body>
  <h1>Esempio di variabili e costanti in JavaScript</h1>
  <label for="raggio">Inserisci il raggio:</label>
  <input type="text" id="raggio">
  <input type="button" id="calcola" value="Calcola" onclick="calcola()">
  <p id="risultato"></p>
</body>
</html>

In questo esempio interattivo, gli utenti possono inserire il valore del raggio e calcolare l’area del cerchio. Il risultato è poi visualizzato dinamicamente sulla pagina.

Ulteriori esempi: calcolo della media

// Secondo Esempio: Calcolo della Media var a = 5, b = 6; let somma = a + b; let media = somma / 2; document.write(`La media dei numeri ${a} e ${b} è ${media}`);
Corso su JavaScript

Uso di variabili e costanti in JavaScript

Cerchiamo di capire cosa utilizzare. La scelta tra var, let e const in JavaScript dipende dallo scopo d’uso e dalla natura della variabile che si sta dichiarando.

var:

  • Scopo di Funzione: Le variabili dichiarate con var hanno uno scope di funzione. Ciò significa che sono visibili all’interno della funzione in cui sono dichiarate e possono essere accessibili anche prima della loro dichiarazione (a differenza di let e const).
  • Hoisting: Le dichiarazioni di var vengono “sollevate” (hoisting) durante la fase di esecuzione. Questo significa che la variabile può essere utilizzata prima della sua dichiarazione.
  • Riassegnazione: Le variabili var possono essere riassegnate.
var x = 10;
if (true) {
  var x = 20; //la stessa variabile x è riassegnata
}
console.log(x); // Output: 20

let:

  • Scopo di Blocco: Le variabili dichiarate con let hanno uno scope di blocco. Ciò significa che sono visibili solo all’interno del blocco in cui sono dichiarate.
  • Hoisting: Anche se let è soggetto a hoisting, non può essere utilizzato prima della sua dichiarazione. Viene “sollevato” ma rimane non inizializzato fino alla dichiarazione effettiva.
  • Riassegnazione: Le variabili let possono essere riassegnate.
let y = 10;
if (true) {
  let y = 20; //nuova variabile creata all'interno del blocco
}
console.log(y); // Output: 10

const:

  • Scopo di Blocco: Le variabili dichiarate con const hanno uno scope di blocco.
  • Assegnazione Iniziale Obbligatoria: Una variabile const deve essere assegnata con un valore durante la sua dichiarazione e non può essere riassegnata successivamente.
  • Immunità alla Riassegnazione: Le variabili const non possono essere riassegnate dopo la loro inizializzazione. Tuttavia, questo non implica immutabilità per oggetti e array dichiarati con const. Gli elementi interni di tali strutture dati possono comunque essere modificati.
const z = 10;
// z = 20; // Errore! Non può riassegnare una variabile const dopo l'inizializzazione

Quando Usare let, var o const

  • Utilizza const quando il valore della variabile rimarrà invariato durante l’esecuzione del tuo programma. È una buona pratica utilizzare const per dichiarare costanti.
  • Utilizza let quando si sa che il valore della variabile cambierà durante l’esecuzione e si ha bisogno di uno scope di blocco.
  • Usa var solo se si sta lavorando con codice più vecchio o se si hanno delle ragioni specifiche per farlo, poiché let e const sono opzioni più recenti e spesso più sicure.

In generale, è dunque preferibile utilizzare const per dichiarare variabili quando possibile, poiché promuove l’immobilità del valore, rendendo il codice più chiaro e meno soggetto a errori. Utilizziamo invece let quando la riassegnazione è necessaria, e cerchiamo di evitare var a meno che tu non stiamo lavorando con codice più vecchio (legacy) che non supporta let e const.

Convenzioni di Nomenclatura

Seguiamo le convenzioni di nomenclatura JavaScript, che è il camelCase per variabili e costanti.

Tipizzazione Dinamica delle variabili

Parliamo anche di tipizzazione dinamica. Infatti in JavaScript, le variabili sono dinamicamente tipizzate, il che significa che il loro tipo può cambiare durante l’esecuzione del programma.

JavaScript inoltre esegue automaticamente la conversione di tipo quando è necessario durante le operazioni.

Facciamo degli esempi:

let numero = 10;
let testo = "5";
let somma = numero + testo; // La conversione automatica di tipo trasforma il numero in una stringa
console.log(somma); // Output: "105"

In questa lezione abbiamo parlato di variabili e costanti in JavaScript, nella prossima lezione parleremo di istruzioni condizionali e faremo degli esempi.

Alcuni link utili

Indice tutorial JavaScript

Introduzione al tutorial JavaScript

Il linguaggio JavaScript

Come utilizzare JavaScript alert

Come utilizzare JavaScript confirm

Utilizzare JavaScript prompt