Python

Python è un linguaggio che si adatta a molteplici campi, come siti web, calcoli scientifici e intelligenza artificiale. Nel corso di questo tutorial approfondiremo quindi i vari ambiti di competenza.

È un linguaggio che supporta la programmazione ad oggetti e viene affrontato sempre più, anche nelle università.

Numerosi sono i framework sviluppati per Python e spesso rappresentano delle soluzioni ottimali per realizzare rapidamente delle applicazioni. Tra questi affronteremo Flask e Django, due importanti web framework open-source, utili a creare semplici siti internet ed e-commerce.

Citerò anche Plone, un CMS (Content Management System) utilizzato per gestire un sito internet con semplicità.

Quest’ultima parte sarà dunque utile a chi vorrà lavorare con questi strumenti.

Installare Python

Come installare Python?

Per l’installazione occorre andare sul sito ufficiale: https://www.python.org/downloads/ e scaricare la versione adatta al proprio sistema operativo.

Innanzitutto mostriamo l’installazione in ambiente Windows.

Appena avviata l’installazione vi verranno chieste alcune opzioni, abbiate cura di selezionare la voce Add Python 3.X to PATH.

Ma, se dimenticate di farlo non vi preoccupate, potrete comunque modificare questa opzione andando su: pannello di controllo -> sistema-> impostazioni di sistema avanzate -> variabile d’ambiente.

Così come dalle immagini mostrate sotto.

sistema, impostazioni di sistema avanzate
proprietà del sistema
variabili d'ambiente python

Quindi cliccate sul pulsante modifica e aggiungete il path specificando il percorso opportuno.

In alternativa potete lanciare nuovamente l’eseguibile, cliccare su modify e aggiungere il segno di spunta su Add Python to environment variables.

aggiungere le variabili d'ambiente

Lavorare in modalità interattiva

Dopo aver installato Python sul vostro pc, potete iniziare a lavorare in modalità interattiva o creando degli script che poi potranno essere eseguiti.

La modalità interattiva consente di interagire direttamente con l’interprete, questo è comodo solo all’inizio per imparare a fare qualche piccola prova.

Per lavorare in questa modalità, occorre avviare l’IDLE. L’IDLE è un software che consente sia di lavorare in maniera interattiva, sia di creare gli script.

Avviandolo si presenterà dunque l’interprete interattivo con il cursore posizionato dopo il simbolo: >>> (triplo segno maggiore), la shell di Python.

python idle

È possibile consultare le informazioni riguardo le specifiche del linguaggio inserendo il comando help().

Dopo essere entrato nell’help si possono richiedere, ad esempio, informazioni sulle singole istruzioni del linguaggio.

Provate quindi a richiedere l’istruzione if, vi compariranno le informazioni sull’uso di questa istruzione.

help python

Per uscire dall’help occorre digitare quit.

Si può anche evitare di entrare nell’help, digitando, dopo il simbolo >>>, la parola help seguita dal termine richiesto inserito tra apici all’interno delle parentesi tonde.

Ad esempio help(‘if’).

Bene nel prossimo tutorial cominceremo a creare il nostro primo programma in Python.

Alcuni link utili

Indice tutorial sul linguaggio Python

1 – Introduzione al linguaggio

2 – Le variabili

3 – Operatori aritmetici e di assegnazione

4 – Stringhe

5 – Casting

6 – Input e print

7 – Primi esercizi

8 – Errori in Python

9 – Script Python

10 – Scambio di variabili

11 – Modulo math

12 – Operatori di confronto e booleani

Autore dell'articolo: Cristina

Avatar per Coding Creativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *