DHCP

Il DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) è un programma di utilità software che assegna automaticamente gli indirizzi IP ai dispositivi di una rete.

In questo modo si elimina la necessità di assegnare manualmente gli indirizzi IP agli host collegati ad una rete, in quanto tutto viene fatto dinamicamente.

Dunque se si utilizza un server DHCP non c’è bisogno della presenza di un amministratore di rete. Infatti è lo stesso software a tenere traccia degli indirizzi IP.

Funzionamento DHCP

Ogni indirizzo IP viene tenuto per un tempo predeterminato, trascorso il quale il server DHCP può utilizzare il precedente indirizzo per un qualsiasi altro computer che entra nella rete.

Un server DHCP assegna ad un host le seguenti informazioni:

Indirizzo IP

Subnet mask

Gateway di defualt

– Altri valori opzionali come il server DNS (Domain Name System)

Quindi il sever DHCP riceve la richiesta da parte di un qualsiasi host che vuole collegarsi alla rete. Dopo seleziona le informazioni di indirizzamento IP da una serie di indirizzi predefiniti memorizzati all’interno di un database. Poi ‘offre’ questi valori all’host che richiede la rete e se accetta gli viene assegnato l’indirizzo IP per un certo periodo di tempo.

Quindi il client DHCP, che è rappresentato da un determinato host che si collega alla rete, si connette al server DHCP che assegna all’host le informazioni dettagliate prima.

Verificare se il client DHCP è abilitato

Per vedere se il client DHCP del nostro computer è abilitato basta seguire la stessa procedura che abbiamo utilizzato per conoscere il MAC Address o l’IP privato.

Quindi andiamo su Windows start, digitiamo cmd e sul prompt dei comandi inseriamo ipconfig /all, tra le altre voci avremo anche le informazioni riguardo il DHCP.

Questo messaggio compare per ogni scheda di rete installata sul vostro computer.

Se è disabilitato basta andare su Windows start e digitare services.msc.

Si aprirà la seguente finestra:

client dhcp

Andiamo sulla voce Client DHCP e scegliamo proprietà.

automatico

Nella finestra scegliamo la voce automatico.

Proteggere la rete

Impostando il DHCP si può evitare che qualcuno usi la rete senza permesso. Infatti andando nel pannello di controllo del router si può impostare un indirizzo IP iniziale ed uno finale. In questo modo il DHCP assegna gli indirizzi IP all’interno di un intervallo.

Quindi ad esempio se a casa ci sono 10 device da collegare si può impostare un range compreso tra 192.168.1.1 e 192.168.1.10. Quindi gli altri dispositivi non si possono collegare alla rete che così è protetta. Per permettere il collegamento di altri dispositivi occorre cambiare nuovamente il range.

Alcuni link utili

Indice argomenti reti

1 – Introduzione alle reti

2 – Reti Pan, Lan, Man, Wan e Gan

3 – Tecnologia Bluetooth

4 – Tecnologia Wi-Fi

5 – Tecnologia WiMAX

6 – Topologia delle reti

7 – Hub e Switch

8 – Bridge e Router

9 – Commutazione di pacchetto e di circuito

10 – Mac Address

Autore dell'articolo: Cristina

Avatar per Coding Creativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *